La Notte dei Ricercatori - Un salto nello Spazio | Jeranet
4279
post-template-default,single,single-post,postid-4279,single-format-standard,bridge-core-3.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,overlapping_content,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-17947
 

La Notte dei Ricercatori – Un salto nello Spazio

La Notte dei Ricercatori – Un salto nello Spazio

Il 28 settembre scienza, divertimento e spettacoli nella sede dell’Agenzia Spaziale Italiana

Pronti a viaggiare nello Spazio? Si parte con tutti i segreti per costruire un vero razzo per poi passeggiare a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, scoprire alcuni degli affascinanti misteri che governano lo spazio-tempo e la gravità, e infine viaggiare tra i paesaggi desertici di Marte. Ultima tappa è un’anteprima assoluta: I viaggi spaziali di Andrea Rivera.

E’ il programma della Notte dei Ricercatori che il 28 settembre animerà gli spazi dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi), a Tor Vergata. A partire della 18.00, fino alle 24.00, si susseguiranno visite guidate, spettacoli e attività per adulti e bambini durante i quali conoscere da vicino le attività dell’Asi e alcune delle più importanti missioni spaziali in programma nei prossimi anni.

Il piazzale di ingresso ospiterà un planetario digitale, con cui viaggiare fino ai confini della Via Lattea senza mai doversi alzare da un poltrona, e due telescopi con i quali ‘entrare’ tra i mille crateri della Luna e perdersi tra i pianeti del Sistema Solare. A intervalli regolari partiranno le visite guidate della avveniristica nuova sede, conoscere la mostra dedicata ai 50 anni dello spazio italiano, passare una giornata a bordo della Stazione Spaziale Internazionale e, all’interno di una riproduzione in scala 1:1 dell’area food della Iss, simulare la preparazione di uno spuntino “spaziale” degustando frullati e snack creati per gli astronauti europei e realmente consumati a bordo. Per i più piccoli, e non solo, tante attività didattiche dalla costruzione e lancio di piccoli razzi, fino alla programmazione di piccoli rover marziani, un Lego Serious Play per progettare colonie spaziali e un tappeto gravitazionale per capire in modo semplice e intuitivo le distorsioni dello spazio-tempo. Nell’auditorium, il dissacrante attore e cantautore Andrea Rivera presenterà un nuovo spettacolo dedicato allo spazio e che avrà la sua prima assoluta alle 21.00.

Risultati immagini per i pianeti

Jera per ASI.

Ideazione del progetto “Notte dei Ricercatori” con relativa idea creativa, allestimento, gestione del personale, organizzazione delle attività didattiche e laboratoriali, definizione degli argomenti trattati e supporto logistico in loco.